Non hai articoli nel carrello.

Subtotale: € 0,00

Soprammobile / fermaporte Ettore di Magis

Altre viste

Ettore
soprammobile fermaporta

Consegna: 4 Settimane

Soprammobile / fermaporte Ettore di Magis, ideato da Konstantin Grcic, completamente realizzato in ghisa

* Campi obbligatori

Special Price € 107,99

Prezzo di listino: € 120,00

Ettore è disponibile per l'acquisto solo in multipli di 2

Dettagli

Schema Dimensioni

Soprammobile / fermaporta Ettore di Magis, ideato da Konstantin Grcic, caratterizzato dalla forma che riproduce un mulo simbolo di Magis, completamente realizzato in fusione di ghisa verniciata poliestere
Può essere utilizzato come fermaporte, ma anche come soprammobile o reggilibri
E’ acquistabile in multipli di 2 pezzi, in caso foste interessati a quantità diverse Vi preghiamo contattare i nostri uffici

Magis ha celebrato nel 2016 il suo 40° compleanno, facendo disegnare da Ettore da Grcic, un oggetto giocoso, amabile e concreto che si ispira al mulo, emblema dell'azienda.
Le forme sono abbozzate con linee ridotte all'essenziale per dare vita a un oggetto realizzato in ghisa dal colore rigorosamente scuro

Completamente realizzato in fusione di ghisa verniciata poliestere

Viene spedito imballato in cartone

Acquistabile solo in multipli di 2 pezzi.
Se interessanti a quantità diverse Vi preghiamo contattare i nostri uffici

Dimensioni: cm 25x6,5x18h
Imballo per 2 pezzi 1 collo - mc 0,013 - Kg 9,60
Peso: Kg 4,60

Konstantin Grcic

Konstantin Grcic

Konstantin Grcic è nato a Monaco in Germania nel 1965. Dopo un tirocinio da ebanista al Parnham College in Inghilterra, ha studiato design al Royal College of Art di Londra dal 1988 al 1990. Ha aperto il proprio studio Konstantin Grcic Industrial Design a Monaco nel 1991 dove si occupa dello sviluppo di progetti di arredamento e di illuminazione per alcune delle aziende leader nel settore del design contemporaneo tra le quali Authentics, Cappellini, ClassiCon, Driade, Flos, Iittala, Porzellan-Manufaktur Nymphenburg, Magis, Moroso, Muji, Whirpool. Konstantin Grcic sviluppa prodotti industriali ampiamente descritti come semplici e minimalisti. Ciò che lo distingue dal minimalismo tanto in voga oggi è il suo definire la funzione in termini umani, combinando il massimo rigore formale con considerevole acuità mentale e humour. Molti dei suoi prodotti hanno ricevuto prestigiosi premi internazionali. Nell'ottobre del 2002 Konstantin Grcic è stato nominato Ospite d'Onore alla Biennale di Courtrai / Belgio ed ha presentato un'ampia selezione del suo lavoro. La lampada May-Day per Flos è stata inserita nella collezione permanente del Museum of Modern Art di New York ed ha vinto il Compasso d'Oro nel 2001.

Magis

Magis viene fondata nel 1976. Nel 1994 viene prodotto Bottle, il primo progetto di Jasper Morrison per Magis, un oggetto che ha dato lustro a Magis collezionando moltissimi premi di design. Il 1996 è stato l’anno del Bombo di Stefano Giovannoni. Uno straordinario successo commerciale sul piano internazionale, tuttora vivissimo, è ancora supercopiato e superimitato. Il 2003 è stato l’anno della Chair_One di Konstantin Grcic. Un progetto fortemente innovativo. Rappresenta un esempio moderno di impiego della pressofusione di alluminio. Il suo disegno è lasciato più al vuoto che al pieno con conseguente economia di materiale.
Nel 2005 la famiglia Striped dei fratelli Bouroullec in poliammide trasparente ha riscosso molto successo, come lo sgabello Déjà-vu in pressofusione di alluminio lucido. Entrambi testimoniano la costante ricerca di materiali e forme diverse. Nel 2006 Magis ha presentato al Salone del Mobile 21 nuovi progetti, forse il miglior raccolto annuale che Magis abbia mai fatto in trent’anni di attività, a conclusione di un ciclo progettuale di circa tre anni.
Da ricordare uno fra tutti la sedia Chair First di Stefano Giovannoni, che segna un primato nell’air-moulding (da qui il nome First): lo svuotamento del telaio non è semplicemente applicato a volumi con ridotta sezione tubolare, bensì a volumi estesi e complessi come l’intero sedile e schienale. Il 2008 è stato l’anno della Steelwood Family dei fratelli Bouroullec, una collezione realizzata in lamiera di acciaio e massello di faggio e costituita da una sedia, da un sistema di tavoli e da un sistema di librerie.
Il 2010 è segnato anche dal grande rientro nel team Magis di Marcel Wanders, di cui sono stati presentati ben tre progetti (le sedie Cyborg, Troy e Sparkling). Da segnalare inoltre il lancio di Spun di Thomas Heatherwick, una seduta roteante in polietilene con cui il designer ha portato una svolta sorprendente nell’arredo di design convenzionale.


 Visita il sito Magis


Banner Magis


 

Ettore

EUR

€ 98,36

0

Close