Non hai articoli nel carrello.

Subtotale: € 0,00

Baguette, gambe in alluminio verniciato nero e piano in ardesia

Altre viste

Baguette
tavolo

Consegna: 4 settimane

Tavolo Baguette di Magis, ideato da Ronan & Erwan Bouroullec, con gambe in pressofusione di alluminio e piano in varie finiture 

Preview

Caricamento in corso    

Special Price € 1.037,70

Prezzo di listino: € 1.153,00

Dettagli

Schema Dimensioni

Tavolo fisso Baguette di Magis, ideato da Ronan & Erwan Bouroullec,  caratterizzato dall’aspetto volutamente esile e sottile ma in realtà estremamente resistente, con gambe in pressofusione di alluminio lucido o verniciato poliestere. Vasta è la scelta dei piani, di 2 dimensioni,  che permette di personalizzare il prodotto in base alle proprie necessità, scegliendo tra Mdf, vetro trasparente, legno massello, quarzite e ardesia. Disponibile versione anche per esterni
Trova ampia collocazione nelle abitazioni, esterni e locali pubblici  data la sua estrema versatilità

Il tavolo è disponibile in 2 formati:
- cm 205x85x71,5h – ingombro struttura cm 151,5x53 - che può ospitare fino a 10 commensali
- cm 160x85x71,5h – ingombro struttura cm 131,5x53 - che può ospitare fino a 8 commensali

Le gambe sono in pressofusione di alluminio disponibile in 2 finiture
a. lucido
b. verniciato in resina epossidica in vari colori. Quando verniciato è adatto anche per esterni

La traversa, sotto al piano, è in profilato di alluminio disponibile in 2 finiture in tinta con le gambe
a. lucido
b. verniciato in resina epossidica in vari colori. Quando verniciato è adatto anche per esterni

Il piano può essere scelto nelle seguenti finiture:
a. Mdf, dello spessore di mm 25, in vari colori
b. Legno massello di noce americano, dello spessore di mm 25
c. Vetro temperato extrachiaro trasparente, dello spessore di mm 15.
d. Quarzite (da un lato liscio e dall’altro ruvido/fiammato), dello spessore di mm 20. Adatto anche per esterni.
e. Ardesia (da un lato liscio e dall’altro ruvido/fiammato), dello spessore di mm 20. Adatto anche per esterni

Eventuali segni o irregolarità presenti nella superficie dei piani in ardesia o quarzite sono caratteristiche della natura dei materiali e non possono essere assolutamente considerati dei difetti. Per la pulizia si consiglia l’uso di prodotti specifici per lapidei. Rimuovere lo sporco tempestivamente, poichè la pietra usata è naturale e priva di trattamento antimacchia.

Il tavolo è stato esposto nel seguente museo:
2013 – Musee Des Arts Decoratifs - Paris

Il tavolo Baguette viene spedito imballato in cartone e/o casse di legno (vedere indicazioni sotto riportate)
Dimensioni tavolo piano Mdf: cm 205x85x71,5h
Imballo: 2 colli - mc 0,382 - Kg 53,3
Peso tavolo piano Mdf: Kg 44,3

Dimensioni tavolo piano Mdf: cm 160x85x71,5h
Imballo: 2 colli - mc 0,356 - Kg 44,2
Peso tavolo piano Mdf: Kg 35,20

Dimensioni tavolo piano legno: cm 205x85x71,5h
Imballo: 2 colli - mc 0,382 - Kg 53,3
Peso tavolo piano legno: Kg 44,3

Dimensioni tavolo piano legno: cm 160x85x71,5h
Imballo: 2 colli - mc 0,356 - Kg 44,2
Peso tavolo piano legno: Kg 35,20

Dimensioni tavolo piano vetro: cm 205x85x71,5h
Imballo: 2 collo - mc 0,300 - Kg 114,8
Peso tavolo piano vetro: Kg 90,8
imballato in cassa di legno

Dimensioni tavolo piano vetro: cm 160x85x71,5h
Imballo: 2 collo - mc 0,292 - Kg 90,7
Peso tavolo piano vetro: Kg 63,7
imballato in cassa di legno

Dimensioni tavolo piano quarzite: cm 205x85x71,5h
Imballo: 2 collo - mc 0,300 - Kg 152,8
Peso tavolo piano quarzite: Kg 118,8
imballato in cassa di legno

Dimensioni tavolo piano quarzite: cm 160x85x71,5h
Imballo: 2 collo - mc 0,292 - Kg 125,7
Peso tavolo piano quarzite: Kg 95,7
imballato in cassa di legno

Dimensioni tavolo piano ardesia: cm 205x85x71,5h
Imballo: 2 collo - mc 0,300 - Kg 152,8
Peso tavolo piano ardesia: Kg 118,8
imballato in cassa di legno

Dimensioni tavolo piano ardesia: cm 160x85x71,5h
Imballo: 2 collo - mc 0,292 - Kg 125,7
Peso tavolo piano ardesia: Kg 95,7
imballato in cassa di legno

Ronan e Erwan Bouroullec

Ronan e Erwan Bouroullec

Ronan e Erwan Bouroullec sono nati a Quimper, rispettivamente nel 1971 e nel 1976. Appena laureato alla "Ecole Nazionale des Arts Décoratifs", Ronan ha iniziato a lavorare da solo, con la collaborazione di Erwan, ancora studente presso la "Ecole des Beaux Arts" di Cergy Pontoise. I due fratelli lavorano insieme dal 1999. La loro collaborazione è un dialogo costante, arricchito dalle singole identità e teso ad un obiettivo comune.
Nel 1997 durante la loro mostra "Disintegrated Kitchen" al Salone del Mobile di Parigi hanno conosciuto Giulio Cappellini e questo è stato l'inizio di una regolare cooperazione che ha dato vita a vari progetti a partire dal 1999. Nel 2000 Issey Miyake ha commissionato loro il progetto di un negozio a Parigi, dedicato alla sua nuova collezione A-Poc. Lo stesso anno hanno conosciuto Rolf Fehlbaum, presidente dell'azienda Vitra e hanno quindi iniziato a lavorare al progetto di un nuovo sistema di mobili da ufficio chiamato "Joyn", prodotto nel 2002. Questo recente progetto ha aperto la strada a ulteriori collaborazioni future.
Attualmente Ronan e Erwan Bouroullec lavorano per numerose aziende, quali Vitra, Cappellini, Issey Miyake, Magis, Ligne Roset, Habitat e Kréo Gallery e contemporaneamente realizzano progetti di architettura, quali la "Floating House", uno studio di un'artista attualmente in fase di costruzione, che è stato loro commissionato dal "Centre d'Art de Chatou".
Nominati "Creatori dell'anno" al Salone del Mobile di Parigi nel 2002, hanno vinto molti premi tra cui il "New Designer Awards" all'ICFF di New York nel 1999, il Grand Prix du Design della città di Parigi nel 1998 e il primo premio alla Biennale di Saint-Etienne nel 1998. Nel 2003 sono stati nominati "designer dell'anno" da Elle Decoration, Giappone.
Le loro creazioni sono state esposte in varie collettive o personali, tra cui la mostra "Ronan and Erwan Bouroullec" al Design Museum di Londra nel 2002. Nel giugno 2004 una nuova personale avrà luogo al Museum of Contemporary Art di Los Angeles.
Progetti di Ronan ed Erwan Bouroullec sono parte delle collezioni permanenti di vari musei, quali il MoMA di New York, il "Musée National d'Art Moderne - Centre Georges Pompidou" di Parigi, il Design Museum di Londra e il Boijmans van Beuningen Museum di Rotterdam.
Dopo il primo libro loro dedicato "Ronan et Erwan Bouroullec - Catalogue de raison" pubblicato da Editions Images Modernes / Kreo nel 2002, i fratelli Bouroullec hanno progettato un nuovo libro intitolato "Ronan et Erwan Bouroullec", edito da Phaidon nel 2003.

Magis

Magis viene fondata nel 1976. Nel 1994 viene prodotto Bottle, il primo progetto di Jasper Morrison per Magis, un oggetto che ha dato lustro a Magis collezionando moltissimi premi di design. Il 1996 è stato l’anno del Bombo di Stefano Giovannoni. Uno straordinario successo commerciale sul piano internazionale, tuttora vivissimo, è ancora supercopiato e superimitato. Il 2003 è stato l’anno della Chair_One di Konstantin Grcic. Un progetto fortemente innovativo. Rappresenta un esempio moderno di impiego della pressofusione di alluminio. Il suo disegno è lasciato più al vuoto che al pieno con conseguente economia di materiale.
Nel 2005 la famiglia Striped dei fratelli Bouroullec in poliammide trasparente ha riscosso molto successo, come lo sgabello Déjà-vu in pressofusione di alluminio lucido. Entrambi testimoniano la costante ricerca di materiali e forme diverse. Nel 2006 Magis ha presentato al Salone del Mobile 21 nuovi progetti, forse il miglior raccolto annuale che Magis abbia mai fatto in trent’anni di attività, a conclusione di un ciclo progettuale di circa tre anni.
Da ricordare uno fra tutti la sedia Chair First di Stefano Giovannoni, che segna un primato nell’air-moulding (da qui il nome First): lo svuotamento del telaio non è semplicemente applicato a volumi con ridotta sezione tubolare, bensì a volumi estesi e complessi come l’intero sedile e schienale. Il 2008 è stato l’anno della Steelwood Family dei fratelli Bouroullec, una collezione realizzata in lamiera di acciaio e massello di faggio e costituita da una sedia, da un sistema di tavoli e da un sistema di librerie.
Il 2010 è segnato anche dal grande rientro nel team Magis di Marcel Wanders, di cui sono stati presentati ben tre progetti (le sedie Cyborg, Troy e Sparkling). Da segnalare inoltre il lancio di Spun di Thomas Heatherwick, una seduta roteante in polietilene con cui il designer ha portato una svolta sorprendente nell’arredo di design convenzionale.


 Visita il sito Magis


Banner Magis


 

Baguette

EUR

€ 945,08

0

Close